Dafne

di Federico Bondi

Regia: Federico Bondi
Interpreti: Carolina Raspanti, Antonio Piovanelli, Stefania Casini
Sceneggiatura: Federico Bondi
Fotografia: Piero Basso
Scenografia: Cristina Del Zotto, Alessandra Mura
Costumi: Massimo Cantini Parrini
Montaggio: Stefano Cravero
Musica: Saverio Lanza
Produzione: Vivo film, Rai Cinema, supported by MiBAC, with the support of Regione Toscana, Regione Lazio, Unicoop Firenze
Distribuzione Internazionale: Istituto Luce – Cinecittà – www.cinecitta.com
Paese: Italia
Anno: 2019 (2° Opera)
Durata: 94’ – Dramma / Docu

Dafne è una trentenne esuberante, portatrice di sindrome di Down: ha un lavoro che le piace, amici e colleghi che le vogliono bene, sa organizzare da sola propria vita ma vive ancora insieme ai genitori, Luigi (Antonio Piovanelli) e Maria (Stefania Casini). L’improvvisa scomparsa di Maria manda in frantumi gli equilibri familiari: Dafne, che trova nell’affetto di chi le sta intorno la forza per affrontare il lutto con l’incoscienza di una bambina e il coraggio di una giovane donna, tenta invano di scuotere il padre, sprofondato nella depressione. Finché un giorno accade qualcosa di inaspettato: decidono di affrontare insieme un trekking in montagna, diretti al paese natale di Maria. Lungo il cammino scopriranno molte cose l’uno dell’altra e impareranno entrambi a superare i propri limiti.

Federico Bondi (Firenze, 1975) è autore e regista di spot e documentari. Mar Nero, il suo primo lungometraggio, è in concorso internazionale nel 2008 al Festival del film Locarno dove ottiene tre premi: il Pardo d’oro alla migliore interprete femminile assegnato a Ilaria Occhini, il Premio della Giuria Ecumenica e il Premio della Giuria Giovani, Il Nomination Nastro d’argento al miglior regista esordiente nel 2009. Tra gli altri lavori il corto Ora d’aria (1998) e alcuni documentari come Soste (2001), Soste Japan (2002), La ruta del cafè (2004), L’uomo planetario. Altri notevoli lavori sono: L’utopia di Ernesto Balducci (2005) e Educazione affettiva (2013).