Bernardo Bertolucci: No End Travelling

di Mario Sesti

Regia / Director: Mario Sesti
Sceneggiatura / Script: Mario Sesti
Fotografia / Cinematography: Emanuele Princi
Montaggio / Editing: Andrea Tranchina
Produzione / Production: Erma Pictures, Istituto Luce Cinecittà e in collaborazione con Sky Arte
Distribuzione Internazionale / World sales: ErmaPictures – valeria.santori@ermaproductions.it
Paese / Country: Italia
Anno / Year: 2019
Durata / Running time: 55’ – Colore & b/n – Documentario in collaborazione con Istituto Luce Cinecittà 

Mario Sesti ricorda i suoi incontri con Bertolucci. Dialoga con lui in una conversazione, realizzata prima della sua morte per una serie dedicata ai “mestieri del cinema”. Il regista, scomparso nel novembre del 2018, racconta dei suoi primi successi e dell’ammirazione per i suoi film da parte dei nuovi registi americani degli anni ‘70; dell’avventura con Marlon Brando in Ultimo tango a Parigi, della serata degli Oscar per L’ultimo imperatore. Uno sguardo di serena nostalgia e di affettuosa narrazione. 

The director, met several times Bernardo Bertolucci for conversations published by “L’espresso” and he made video interviews with him included in the DVD of Bertolucci films like The Sheltering Sky e The dreamers. After having recalled these meetings, happened during more than 30 years, the film shows, for the first time, the last conversation Sesti has had with Bertolucci. It took place about a year ago as part of a series dedicated to Cinema’ s Job. The great director tells the early success among international film critics and the admiration toward his films of the new american directors of the seventies. He recalls the adventure of choising Marlon Brando for Last Tango on Paris and the faboulous night of the Academy Awards won by The Last Emperor. The film explores great moments of his whole biography and unforgettable career with serene nostalgia and touching feelings.

Mario Sesti (Messina 1958) critico e regista cinematografico è autore di Splendor – Suoni e Visioni su Iris. Ha diretto più di dieci documentari, selezionati a vari festival. Ha vinto due volte il premio per il migliore libro di cinema (nel 1994 con Nuovo Cinema Italiano e nel 1997 con Tutti i film di Pietro Germi) e nel 2005 si è aggiudicato il premio “Diego Fabbri” sempre per il miglior libro di cinema dell’anno (In quel film c’è un segreto). È tra i curatori della Festa del Cinema di Roma. Ha diretto, dal 2012 al 2014, il Taormina Film Fest. Ha collaborato alla sceneggiatura di Appassionate (1999) e a quella di Cosa c’entra con l’amore (1997) con la quale ha vinto il premio Solinas. 

Critic, journalist and film director, Mario Sesti hosts a television program on film and culture at large on Iris (Splendor – Suoni e Visioni). He has directed over ten documentaries selected for festivals such as Cannes, Venice, Locarno and Torino. He has twice won an award for the best book about film (for his Nuovo Cinema Italiano in 1994 and his Tutti i film di Pietro Germi in 1997). In 2005 he won the Diego Fabbri Award for best film-related book of the year (In quel film c’è un segreto). Sesti is a curator of the Rome Film Fest and directed the Taormina Film Fest from 2012 to 2014. He co-wrote the screenplay for the films Appassionate (1999) and Cosa c’entra con l’amore (1997); for the latter he was awarded the Solinas Prize, together with Ivan Cotroneo and Silvia Barbiera.