Scarica in formato originale UN TE CON MUSSOLINI_00 UN TE CON MUSSOLINI_00
Scarica in formato originale UN TE CON MUSSOLINI_01 UN TE CON MUSSOLINI_01

UN TE CON MUSSOLINI

Regia /Director: Franco Zeffirelli Soggetto/Subject: opera
Sceneggiatura/Screenplay: Franco Zeffirelli, John Mortimer
Interpreti/Cast: Cher, Judy Dench, Massimo Ghini,Joan Plowright , Paolo Seganti, Maggie Smith, Lly Toimlin, Charlie Lucas , Baird Wallace, Jack Basehart , Mino Bellei, Paul Chequer , Pino Colizzi , Gianna Giachetti, Tessa Pritchad , Claudio Spadaro, Michael Williams, Giovanni Nannini, Giacomo Gonnella, Christopher Tattanelli , Claudia Piccoli, A.Paula Jacobs, Bettine Milne, Hazel Parsons , Helen Stirling , Kathleen Doyle , Giselle Mathews, Chris Larkin,Clemente Abete, Roberto Farnesi,Allan William Pearce ,Herman Weiskopf,Benedetta Maggini, Giuseppe Landini,Giuseppe Rossi Borghesano , Marcellina Ruocco, Ferdinando Ferrini , Massimo Salvianti , Anita Caprioli .
Fotografia/Cinematography: David Watkin
Scenografia/Set Design: Carlo Centolavigna
Costumi /Costume Design: Jenny Beavan, Anna Anni, Alberto Spiazzi
Montaggio/ Editing: Tariq Anwar
Musica /Music: Alessio Vlad, Stefano Arnaldi
Suono/Sound: Bryan Simmons
Produzione/ Production:Medusa Film, Cattleya, Cineritmo, Film and General Productions, London
Distribuzione Intenazionale / World Sales: Universal Pictures Italia, cinema@universalpictures.it
Country: Italy/ Anno/Year:1999
RunTime Durata: 117‘-
Dramma Drama (Classic Film)In collaborazione/ With collaboration Fondazione Museo Zeffirelli Firenze

Biografia
Franco Zeffirelli (Firenze, 1923). Diplomato all'Accademia di Belle Arti di Firenze debutta nel cinema nel 1947 interpretando il ruolo di Filippo Garrone ne L'onorevole Angelina di Luigi Zampa e diventando assistente di Luchino Visconti sul set de La terra trema; esordisce come regista teatrale due anni dopo con Lulù, e inizia a dedicarsi alla regia di opere liriche, attività che ha svolto con continuità. Oltre a Visconti, tra gli anni '40 e '50, affianca registi celebri come Antonioni, De Sica e Rossellini. Il primo film da lui diretto nel 1958 è Camping , una commedia sentimentale. Dimostrerà uno stile più personale in La bisbetica domata del 1967 ed in Romeo e Giuletta del 1968, trascrizioni shakespeariane realizzate con gusto innovativo ed eleganza figurativa. Famose sono le sue trasposizioni letterarie successive, Fratello sole, sorella luna del 1972 e Amleto del 1990. La sua opera è dominata da una vena romantica di accurata sensibilità sia per i particolari che per la definizione dei personaggi. Memorabile il Gesù di Nazareth del 1977, entrato nella storia del cinema per il ritratto umano del Cristo. Infine nell'opera lirica indimenticabili sono le storiche produzioni con le più grandi protagoniste del canto, dalla Traviata con Maria Callas fino alla Lucia di Lammermoor con la Sutherland, produzioni che sono rimaste nella storia.Nel 1993 torna al cinema con Storia di una capinera, da Giovanni Verga.Tra il 1996 e il 1999 ha diretto i film Jane Eyre e Un tè con Mussolini, quest'ultimo parzialmente autobiografico. Nel dicembre 1999, torna a dirigere per la televisione la cerimonia di apertura dell'Anno Santo. Nel 2002 sempre per il grande schermo, realizzò Callas Forever, liberamente ispirato alla vita di Maria Callas. Ancora per il Metropolitan nel 2002 cura la regia de Il barbiere di Siviglia al Cunningham Park. Fino al 2014 sono oltre 800 gli spettacoli con la sua regia andati in scena al Met (New York Metropolitan Opera).
Ha realizzato varie opere sia all’Arena di Verona, al Teatro della Scala e al Teatro dell’Opera di Roma a partire dal 1996 fino al 2015, tra le più importanti ricordiamo il Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart, Turandot e Madama Butterfly di Giacomo Puccini e Aida di Giuseppe Verdi.
Nel 2017 è nato Il Museo Fondazione Franco Zeffirelli a Firenze che ne ripercorre le tappe artistiche.

Sinossi
Siamo nel 1934. Alcune signore inglesi, chiamate "le Scorpione" per il loro pungente umorismo, vivono a Firenze accomunate da un grande amore per l'Italia e la sua cultura. Esse si prendono cura del piccolo Luca, figlio naturale di un mercante di tessuti. Arriva Elsa, americana, ex ballerina, collezionista d'arte e di giovani amanti, eccentrica e generosa. Passano gli anni e il regime fascista sconvolge il paese. Lady Hester, vedova di un ambasciatore inglese in Italia e leader delle Scorpione, chiede udienza al Duce, che la riceve con una tazza di tè e la rassicura che non ci sarà la guerra. Pochi anni dopo, il conflitto. Luca, che era stato mandato dal padre a Vienna a studiare il tedesco, torna a Firenze. Tutto è cambiato, le signore inglesi sono internate a San Gimignano. Elsa, tradita da un suo amante, rischia la vita. Luca, che collabora con i movimenti partigiani, l'aiuta a fuggire. Le signore inglesi salvano le Torri di San Gimignano minate dai tedeschi.