Scarica in formato originale SECONDA PRIMAVERA_00 Claudio Bitosso e Desireè Noferini
Scarica in formato originale SECONDA PRIMAVERA_01 Claudio Bitosso e Desireè Noferini

SECONDA PRIMAVERA

Regia: Francesco Calogero
Cast: Claudio Botosso, Anita Kravos, Desiree Noferini, Hedy Krissane, Angelo Campolo, Nino Frassica
Sceneggiatura: Francesco Calogero
Fotografia: Giulio Pietromarchi
Musica: Sandro Di Stefano
Scenografia: Antonio Virgilio
Costume: Antonella Zito
Montaggio: Mirco Garrone
Produzione: Polittico with the support of Sicilia Fim Commission
Distribuzione Internazionale: Polittico, francesco.calogero@polittico.it
Anno: 2016
Durata: 108’ Comedy

Sinossi
Nell'arco di sei stagioni, le storie incrociate di vari personaggi, ciascuno rappresentativo di una diversa età della vita. Rimasta incinta e ripudiata dal fratello, la studentessa Hikma(Desirèe Noferini) viene ospitata da Andrea (Claudio Botosso), architetto cinquantenne, che rivede nella ragazza sua moglie Sofia, morta in circostanze oscure. L’uomo le insegna a prendersi cura del giardino che circonda la sua grande villa al mare e comincia ad innamorarsi: la seconda primavera della storia è per lui una nuova stagione di passioni. Ma quando ritorna Riccardo (Angelo Campolo), il padre del bambino che Hikma sta aspettando, Andrea sa che deve farsi da parte.

 Biografia
Francesco Calogero (Messina), laureato in giurisprudenza, vanta un’esperienza ventennale nella direzione del festival di Taormina oltre ad altri festival. Nel 1987 dirige il lungometraggio La gentilezza del tocco, premiato al festival di Bellaria e con il Sacher d'Oro di Nanni Moretti. Nel 1989 realizza Visioni private, mentre dal 1995 lavora come regista di lirica con Rita ou Le mari battu, Cavalleria rusticana, Pagliacci, Norma, La sonnambula. Altri suoi lungometraggi sono Nessuno, Cinque giorni di tempesta (premiato a Osaka e Annecy), Metronotte., mentre nel 2002 dirige il documentario L'implacabile tenente Rossi, seguito dal 2012 dal corto In the Name of the Godfather, studio per il mediometraggio Nella terra del Padrino.