MI CHIAMO MAYA MY NAME IS MAYA

Director/Regia: Tommaso Agnese
Cast: Matilda Lutz, Melissa Monti, Carlotta Natoli, Valeria Solarino, Giovanni Anzaldo, Giada Laura Gigante, Asia Nevi, Arianna Milone
Screenplay/Sceneggiatura: Tommaso Agnese, Massimo Bavastro
Cinematography/Fotografia: Davide Manca
Music/Musica: Giorgio Giampà
Sound /Suono: Sandro Ivessich Host (Sandro Host)
Set Design/Scenografia: Pasquale Tricoci
Costume Design/Costume: Silvana Turchi
Editing/Montaggio: Marco Careri
Production/Produzione: Magda Film, Rai Cinema, supported by MiBACT, EMC Production
World Sales/Distribuzione Internazionale: Intramovies , Paola Corvino : mail@intramovies.com
Country : Italia/Francia
Year/Anno: 2014 (First feature)
Running Time/Durata: 90’Drama

Sinossi
La sedicenne Niki (Matilda Lutz) e la sorellina Alice (Melissa Monti), nove anni, si ritrovano improvvisamente orfane di madre. Poiché sono figlie di padri diversi e solo quello di Alice è pronto a prendersi cura di lei, Niki ed Alice si sottraggono ai servizi sociali nel tentativo di rimanere unite. Inizia così il breve viaggio delle due sorelle attraverso una Roma ambigua ed equivoca in cui gli adulti sembrano scomparsi, fra festini altoborghesi e discoteche da adescamento, video chat erotiche e tatuatrici nichiliste.

 Biografia
 Tommaso Agnese si laurea in Storia, Scienze e  tecniche dello spettacolo. Nel 2007 realizza Senza  sosta con Remo Remotti, vincitore del Festival  Unishort e dirige un documentario in tre episodi  sulla storia del cinema intitolato Gli albori del  cinema, e scrive e dirige il cortometraggio Appena  giovani, vincitore del Festival Internazionale di  Salerno e del Capri Hollywood. Dal 2009 al 2012  realizza documentari e cortometraggi, serie tv e le  docufiction La vita contro e Così è la vita. Nel 2014 è sceneggiatore del lungometraggio 2047- Sights of death, partecipa al film Paranormal stories con la regia dell’episodio 17 novembre.