MEDITERRANEA

Director/Regia: Jonas Carpignano
Cast: Koudous Seihon, Alassane Sy, Adam Gnene, Vincenzina Siciliano, Ernest Zire, Mary Elisabeth Innocence, Mimma Papasergio, Annalisa Pagano, Joy Odundia, Davide Schipilliti,
Zakaria Kbiri, Norina Ventre, Serigne “Chico” Baity Kane, Annalisa Spirli, Francesco Papasergio
Screenplay/Sceneggiatura: Jonas Carpignano
Cinematography/Fotografia: Wyatt Garfield
Music/Musica: Benh Zeitlin and Dan Romer
Sound/ Suono: Damien Tronchot 
Set Design/Scenografia: Ascanio Viarigi
Costume Design/Costume: Nicoletta Taranta
Editing/Montaggio: Nico Leunen, Alfonso Goncalves, Sanabel Cherqaoui
Production/Produzione: DCM, Audax Films, Blu Grotto, Court 13 Pictures, Good Films, Good Lap Production, Grazka Taylor Productions, Hyperion Media Group, Le Grisbi, Maiden Voyage Pictures, Nomadic Independence Pictures, Sunset Junction, Treehouse Pictures
World Sales/Distribuzione Internazionale: NDM(Mx) ndm.sales@mantarraya.com
Country:Italy/France/USA/Germany
Year/Anno: 2015 (First Feature)
Running Time/Durata: 107’- Drama

Sinossi
Ayiva (Koudous Seihon) ha lasciato la sua nativa Burkina Faso in cerca di un lavoro che gli permetta di provvedere alle necessità di sua figlia e di sua sorella. Approfittando della sua posizione in una organizzazione che fa contrabbando di immigrati, trova il modo di lasciarsi alle spalle il continente africano. Ayiva cerca di adattarsi alla sua nuova vita in Italia, ma la tensione nella comunità locale continua ad aumentare e le cose si fanno per lui più pericolose. Deciso a non darsi per vinto, cerca di resistere, ma questo ha i suoi costi...

 Biografia
 Jonas Carpignano nato in America, di nazionalità  italiana, vive e lavora tra New York e Roma. Ha  studiato alla NYU, ha partecipato al Sundance  Screenwriters & Directors Lab ed è stato premiato  con il Sundance/Mahindra Global Filmmaking Award.  I cortometraggi sono stati presentati in prestigiosi  festival internazionali fra cui Venezia e New York. A  Chjana (2011) ha vinto il premio “Controcampo” per  il miglior cortometraggio al 68mo Festival di    Venezia e menzione speciale dei Critici  Cinematografici Italiani ai Nastri D'Argento. La rivista americana “Filmmaker Magazine” lo cita come tra i venticinque nuovi promettenti registi del cinema indipendente.